ROMA COAST TO COAST LINEA A - DA BATTISTINI AD ANAGNINA
21.04.2015 - Il flâneur, secondo Charles Baudelaire, è il gentiluomo che vaga per le vie cittadine, provando emozioni nell’osservare il paesaggio: Baudelaire affermava che l’artista deve immergersi nelle dinamiche della vita moderna, della metropoli, diventare “un botanico del marciapiede”, un conoscitore analitico del tessuto urbano. Se è così, attraversare Roma a piedi potrebbe essere il modo migliore di conoscerla meglio attraverso le sue sfumature, i suoi angoli più o meno nascosti. Roma infatti è una e mille città diverse: talvolta percorrendola con i mezzi pubblici o in auto è difficile rendersene pienamente conto. Quante volte si entra e si esce da una stazione della metropolitana senza accorgersi del mondo che c’è là fuori? Senza rendersi conto delle storie raccontate dalle sue strade? Per questo motivo il 21 aprile 2015, anniversario della fondazione di Roma, ho percorso a piedi la città da un estremo all’altro per 21 chilometri, da Battistini fino ad Anagnina, toccando tutte le stazioni della linea A della metropolitana, dal quartiere popolare Primavalle fin quasi ai piedi dei Castelli Romani, passando a due passi dal Vaticano e dai monumenti del Centro Storico immortalati dai turisti. Un viaggio a piedi raccontato dalle mie immagini di street photography, perché, come diceva Henry Miller, “la destinazione di un viaggio non è un luogo, ma un modo nuovo di vedere le cose”.

21.04.2015 - The flâneur was a literary type from 19th century France: drawing on the poetry of Charles Baudelaire, the figure of the flâneur, connoisseur of the street, has been used to explain modern urban experience. The flâneur’s tendency toward detached but aesthetically attuned observation has brought the term into the literature of photography, particularly street photography: the photographer is an armed version of the solitary walker reconnoitering, stalking, cruising the urban inferno, the voyeuristic stroller who discovers the city as a landscape of attractive extremes. I think to be a sort of modern flâneur, so I decided to cross my city, Rome, in order to discover it better, to know its secrets corners, because Rome is one thousand and one city: last 21 April, the day of the fondation of Rome, I did my Roma Coast To Coast, walking throught my city for 21km, crossing it from Battistini to Anagnina, touching with my steps every station of the Line A of the underground. So I walked from the popular suburbs of Primavalle to the foot of the Roman Castles, passing near the Vatican City and near the monuments of the Historical Center, with its horde of tourists. A walking trip told by my images, because, as Henry Miller said, “One’s destination is never a place but rather a new way of looking at things”.



Metro Battistini


Metro Battistini


Via di Boccea (Battistini-Cornelia)


Via di Boccea (Battisini-Cornelia)


Via di Boccea (Cornelia-Baldo degli Ubaldi)


Via di Boccea (Cornelia-Baldo degli Ubaldi)


Metro Valle Aurelia


Metro Cipro


Mercato Trionfale (Cipro-Ottaviano)


Lungotevere Michelangelo (Lepanto-Flaminio)


Ponte Pietro Nenni


Via Flaminia (Lepanto-Flaminio)


Metro Flaminio


Piazza del Popolo (Flaminio-Spagna)


Piazza del Popolo (Flaminio-Spagna)


Via del Babuino (Flaminio-Spagna)


Piazza della Trinità dei Monti (Metro Spagna)


Via Sistina (Spagna-Barberini)


Metro Barberini


Stazione Termini


Via Gioberti (Termini-Vittorio Emanuele)


Via Napoleone III (Termini-Vittorio Emanuele)


Via Carlo Alberto (Termini-Vittorio Emanuele)


Metro Vittorio Emanuele


Piazza Vittorio Emanuele (Vittorio Emanuele-Manzoni)


Via Emanuele Filiberto (Manzoni-San Giovanni)


Via Emanuele Filiberto (Manzoni-San Giovanni)


Via Tuscolana (Arco di Travertino-Porta Furba)


Via Tuscolana (Arco di Travertino-Porta Furba)


Via Tuscolana (Numidio Quadrato-Lucio Sestio)


Via Tuscolana (Giulio Agricola-Subaugusta)


Metro Cinecittà


Via Walter Procaccini (Cinecittà-Anagnina)


Metro Anagnina


Metro Anagnina

Full album (162 photos) on
my facebook page